logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

San Bellino

Provincia di Rovigo - Regione del Veneto


Contenuto

Le manifestazioni più importanti del Comune di San Bellino

1 - GRAN PREMIO MARTIRI DELLA LIBERTA'

           

E' una corsa ciclistica riservata alla categoria Juniores, organizzata dalla locale Polisportiva “Tasso e Galvani” e si svolge in un circuito chiuso nel territorio di San Bellino, di circa Km 8, il Lunedì dell’Angelo di ogni anno. la giornata è allietata dallo stand della Coldiretti che in collaborazione con l'Avis di San Bellino offre vino e prodotti tipici paesani.

 

2 - MURALES

           

Artisti locali e giovani studenti delle scuole d’arte della provincia, coordinati dal prof. Franco Milani dipingono i muri delle nostre case, rendendole così uniche nella provincia.

Ulteriori informazioni

 

3 - APPUNTAMENTI D'AUTUNNO

           

Durante le celebrazioni religiose per il nostro, e della provincia, Santo Patrono San Bellino, il 26 novembre, l'Amministrazione Comunale e la Biblioteca Comunale propongono alcuni appuntamenti di carattere culturale ed alcune piccole esposizioni d'arte. Già attive dal 1997, nel 2003 l'Amministrazione Comunale ha voluto introdurre una giornata dedicata alla riconoscenza verso coloro che si sono dedicati con impegno e interesse al volontariato dedicandovi una parte importante della propria vita, con il riconoscimento "Anch'io ho fatto qualcosa per il mio paese".

 

4 - SPORTIVAMENT&STATE

           

Manifestazione sportiva organizzata presso il Centro Sportivo Comunale dal Centro Giovani "J. Lvingston" in collaborazione con l'assessorato allo sport. L'evento allieta l'intero mese di luglio tra tornei di calcetto, pallavolo e basket, oltre alla competizione musicale "Music Festival" riservata a giovani musicisti.

 

5 - FESTA DELL'EMIGRANTE

           

La terza domenica di settembre è dedicata al ritorno alle origini.... con l’AVIS locale viene organizzata una giornata di ritrovo di tutti gli emigranti del nostro paese che vogliono ritornare per incontrarci e ricordare le proprie origini e conoscere quelle della propria famiglia. Vengono allestiti per l’occasione stand gastronomici presso il campo sportivo e zone di intrattenimento danzante, con l’intenzione che chi torna a San Bellino si senta come a casa propria!

 

6 - FESTA DEGLI ANZIANI

           

L'ultima settimana di agosto il "Gruppo Donne" di San Bellino organizza, nel piazzale antistante la Chiesa, una festa, con rinfresco e intrattenimenti, dedicata alle persone più anziane del paese.

 

7 - BICIBELLA

           

Festa realizzata il 1° Maggio dall'AVIS Comunale di San Bellino e dall'Amministrazione Comunale, che con la collaborazione di numerosi volontari organizza ogni anno una passeggiata in bicicletta lungo l'argine del Canal Bianco. Inoltre, viene allestito uno stand gastronomico con intrattenimento ed estrazione lotteria.

Per ulteriori informazioni scarica QUI il volantino informativo.

 

8 - ESTEMPORANEA DI PITTURA

           

Competizione pittorica organizzata dalla Biblioteca Comunale in collaborazione con l'assessorato alla cultura, che vede coinvolti artisti provenienti da varie zone dell'Italia. Viene organizzata per la prima volta nel 2008, ed è già diventata un tradizionale incontro con l'arte, atteso e sostenuto dai cittadini di San Bellino.

 

9 - MOSTRA D'ARTE

           

La mostra, ospitata all’interno dei locali della Residenza Municipale di San Bellino, si divide in due sezioni: al pianoterra, nell’atrio si possono ammirare una decina di quadri d’autore che rappresentano i luoghi e le bellezze del territorio sanbellinese. Salendo le scale si possono vedere le fotografie che raffigurano il nostro paese.

La mostra si terrà ogni primo fine settimana di Settembre.

 

Data aggiornamento scheda

07/11/2011

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

Murales

L’idea gli martellava in testa da lungo tempo. Li aveva visti a Cibiana di Cadore, come pure in altri comuni montani ed in Sardegna, e pensava che una iniziativa del genere poteva essere interessante anche per il suo paese. Parliamo del professor Franco Romeo Milani e dei murales dipinti sulle case di San Bellino. Siamo agli inizi degli anni novanta. Milani allora era presidente della Biblioteca comunale e quindi si trovava in una istituzione più che adatta per promuovere e portare avanti un progetto come questo. Il problema consisteva nel trovare i finanziamenti necessari. Per sei, sette anni l’idea restò soltanto nella mente del presidente perché i fondi non si trovavano, ma non fu mai archiviata del tutto. Il momento propizio arrivò nel 1999 e in quell’anno fu possibile realizzare sulle pareti di San Bellino due dipinti. Altri due comparvero l’anno successivo e addirittura quattro l’anno appresso. Un numero limitato perché i costi erano alquanto consistenti per il bilancio della Biblioteca. Le opere furono eseguite da pittori professionisti come Giuseppe Siccardi di Vigodarzere, Roberto Nezzi di Verona, Gabrie Pittarello di Teolo, Mario Tosi di Peschiera del Garda e Giulia Zuolo di Fratta Polesine. Dapprima l’iniziativa fu accolta con un po’ di perplessità dagli abitanti di San Bellino; mettere a disposizione le pareti della propria casa poteva costituire un vincolo. Pian piano però divenne un motivo di orgoglio vedere la propria abitazione impreziosita da un affresco.
Non fu da meno l’Amministrazione comunale, la quale colse l’occasione della ristrutturazione della sala consiliare per affrescare un’intera parete. Il lavoro fu commissionato a Giulia Zuolo, che volle raffigurare il palazzo municipale di San Bellino affiancato ad una riproduzione del quadro “Il quarto stato” del pittore Pelizza da Volpedo. Ma come si potevano realizzare altri lavori in un modo più economico? In aiuto arrivano nella primavera del 2002 gli studenti del Liceo artistico “Roccati” di Rovigo - diretti dagli insegnanti Cesare Nadalini e Mirella Boso - che accolgono l’invito dell’apposito Comitato organizzativo, presieduto dallo stesso Romeo Milani. Il loro entusiasmo, l’esuberanza e la loro vitalità portano per alcuni giorni lo scompiglio nel piccolo paese polesano, che esce dal proprio torpore e si vivacizza. Ogni ragazzo si “impossessa” di qualche angolo adatto e comincia a lavorare alacremente. Le idee non mancano e nemmeno la tecnica. Nascono così nove opere nuove, che si rifanno per lo più ad aspetti paesaggistici del Polesine legati alla tradizione del Santo patrono San Bellino. Questa volta vengono usati colori acrilici, che sono più adatti e resistenti alle intemperie di quelli adoperati in precedenza. Questi infatti stanno causando seri problemi agli otto murales dipinti nei primi anni, per i quali necessitano già urgenti interventi di restauro. I nuovi affreschi sono ora una ventina. Da segnalare quello eseguito sulla facciata del Centro giovanile. È un orologio solare progettato dall’astrofilo rodigino Enzo Bellettato e realizzato da Giulia Zuolo. I murales di San Bellino avranno ora il loro momento di celebrità. Come è già stato fatto un po’ ovunque con avvenenti modelle o semplici casalinghe, come pure con giocatori di calcio o altri soggetti più strani, anche loro verranno riprodotti su un calendario. È questa infatti un’idea nuova della Biblioteca e dell’Amministrazione comunale, che faranno recapitare lo stampato a tutte le famiglie del paese con gli auguri per il prossimo anno 2003. Un appuntamento per la realizzazione di nuove opere è fissato per il prossimo 25 aprile, sempre con gli studenti del Liceo artistico di Rovigo, sia per completare gli spazi a disposizione nel centro storico sia per allargare il percorso a nuove vie. Questa volta verrà proposto il filone dei mestieri e della cultura locale.
“I murales - dice Romeo Milani, con orgoglio - sono un motivo in più per una passeggiata nel paese che ospita la bella basilica con le spoglie di San Bellino”. Per facilitare la visita a coloro che arrivano in paese, di seguito riportiamo la mappa con le strade e l’ubicazione di ogni dipinto. (Nelle didascalie sottostanti le foto dei murales, riportati nei mensili del calendario, vi è un numero per identificare sulla mappa i murales in oggetto).

Gli studenti del Liceo artistico “Roccati”: Massimo Bolzonaro, Claudia Sarain, Alessia Masiero, Emily Tresoldi, Alba Sarti, Katy Lazzarini, Sara Passarella, Jessica Pomaro, Gottardo Tabata, Mattia Caniato, Maddalena Zanardi, Michela Ciciliato, Anna Bechis, Carolina Callegari, Elisa Puozzo, Linda Gallan, Francesca Costanzo, Irene Lavezzo, Giulia Lanzoni, Angela Sgualdo, Sara Ghezzo, Giulia Lombardo, Lisa Elefanti, Silvia Bernardinello, Valentina Panin, Marco Zamana, Lorenzo Giacomello. di Paolo Zambonin

Galleria fotografica

copertina.jpg
20 - Il nostro quarto stato
marzo.jpg
9 - Il paesaggio richiama i motivi campestri
dell'area di San Bellino.
La chiesa, sospesa fra le nuvole,
si rifà a un pensiero nell'anno giubilare
gennaio.jpg
12 - Paesaggio montano, a volo d'uccello,
un richiamo dei prodotti locali della terra
febbraio.jpg
10 - Il richiamo alla senilità e al vigore giovanile
vogliono stabilire un legame fra
gli adiacenti centro anziani e giovanile
settembre.jpg
17 - Il Santo Bellino visto nel contesto dell'anno giubilare
aprile.jpg
3 - Messaggeri sulle terre fratte, un cavaliere con il vessillo di San Bellino con gli elementi del territorio: la villa, l’airone, i reperti archeologici
maggio.jpg
13 - In occasione del 50° dall’alluvione la pittura rievoca il Polesine in lotta con le acque e ricorda San Bellino protettore contro l’idrofobia
giugno.jpg
6 - Tramonto in campagna
luglio.jpg
16 - Paesaggio agreste con richiamo della chiesa e del campanile romanico
agosto.jpg
5 - Sole spento
ottobre.jpg
8 - I libri, la lettura, la pubblicazione inerente la storia di San Bellino, vogliono stabilire un legame con l’adiacente sede della Biblioteca Comunale
novembre.jpg
11 - Orologio solare. (La linea superiore rappresenta l’andamento del sole nel giorno di San Bellino il 26 novembre)
dicembre.jpg
14 - Note dal cielo
2.jpg
15 - L’alba di un nuovo giorno
3.jpg
1 - Il mondo è nelle tue mani
4.jpg
18 - Fantasticherie del Polesine
5.jpg
2 - Visione fantastica
6.jpg
4 - Rappresentazione campestre
7.jpg
7 - Finestra su San Bellino
1.jpg
19 - Fanciullo che si riposa all’ombra di un albero
  •  
  • [1]
  •  
Piazza E. Galvani, 2 - San Bellino (RO) | Tel. +39 0425.703009 - Fax +39 0425.703259
C.F.: 82000550291 - P.IVA: 00234460293
info@comune.sanbellino.ro.it Posta Elettronica Certificata: anagrafe.comune.sanbellino.ro@pecveneto.it