Regione Veneto

Servizi erogati

Ultima modifica 3 dicembre 2018

Responsabile: Dott. Cirillo Giovanni (Segretario comunale)

Assessore ai Servizi alla persona e alle famiglie: Dott.ssa Ghirardello Cristina


Segretariato Sociale: è un servizio comunale fornito dall’assistente sociale comunale che dà informazioni per orientare e assistere il cittadino di San Bellino nella scelta dei servizi sociali presenti nel Comune e presso altre organizzazioni pubbliche e private presenti sul territorio. L’Assistente Sociale fornisce inoltre consulenza e accompagnamento burocratico per l’accesso a strutture semi-residenziali o residenziali, ai residenti nel Comune di San Bellino affetti da grave disabilità o ad anziani impossibilitati a permanere autonomamente nel proprio domicilio.
L’Assistente Sociale riceve presso la sede comunale (piano terra) il giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17.00.

Servizio Infermieristico: è un servizio comunale che offre prestazioni infermieristiche gratuite ai residenti nel Comune di San Bellino, senza limiti di reddito, con l’ausilio di un’infermiera professionale pagata dal Comune. L’infermiera è presente il mercoledì mattina presso il Polo Socio-Sanitario di San Bellino.

Contributo Gravidanza: è un contributo del Comune di San Bellino destinato alle donne residenti dal terzo mese di gravidanza; viene erogato in funzione di fasce che fanno riferimento all’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). La richiesta va fatta nel mese di gennaio.

Contributo alla nascita: è un contributo del Comune di San Bellino per la nascita di un figlio; viene erogato ai genitori residenti in funzione di fasce che fanno riferimento all’ISEE. La richiesta va fatta nel mese di gennaio successivo alla nascita.

Contributo per il 3° figlio e successivi: è un beneficio (contributo/esenzione) del Comune di San Bellino dato alle famiglie numerose. La richiesta va fatta nel mese di gennaio.

Contributo persone fisiche: è un contributo del Comune di San Bellino, sotto forma di buoni spendibili negli esercizi commerciali di San Bellino, concesso a famiglie e singoli a sostegno dei redditi più bassi. Il bando, compatibilmente con le risorse, esce ogni anno ad ottobre/novembre.

Trasporto scolastico comunale: è un servizio comunale offerto gratuitamente agli alunni della Scuola Primaria e della Scuola dell'Infanzia.

Servizio Assistenza Domiciliare (SAD): è un servizio comunale di aiuto alla persona per svolgere le attività quotidiane quali l’igiene personale, la pulizia della casa, la preparazione dei pasti, le uscite e altro ancora. È prevista la compartecipazione dell’utente alla spesa, che varia in base all’ISEE.

Trasporto per visite mediche e analisi: è un servizio comunale (previa richiesta anticipata), in collaborazione con il Centro Ricreativo ANTEAS, offerto ai residenti di San Bellino. Il Comune mette a disposizione un servizio di trasporto con auto attrezzata con sollevatore, per il trasporto dal lunedì al venerdì di anziani, disabili o di chiunque ne manifestasse la necessità, presso Ospedali e Centri Medici.

Sportello Informahandicap: è un servizio comunale di ascolto e informazione su problematiche afferenti la disabilità. Lo sportello è aperto al pubblico tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 presso la sede comunale (piano terra).

Internet Point: è un servizio comunale gratuito offerto a tutti i residenti nel Comune di San Bellino, molto utile e funzionale, ad esempio, per stampare gli esiti delle visite effettuate presso le strutture sanitarie dell’ASL senza recarsi fisicamente presso gli sportelli ospedalieri. Per fare questo un operatore è a disposizione del pubblico tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 presso la sede comunale (piano terra).

Assegno di maternità: è un contributo statale dato per la nascita di un figlio a madri italiane
o comunitarie, disoccupate o casalinghe, con ISE (Indicatore Situazione Economica) uguale o
inferiore al limite stabilito per ciascun anno. Per le cittadine extracomunitarie è necessaria la
carta di soggiorno e la residenza. La richiesta può essere presentata entro sei mesi dalla
nascita del bambino al CAF di San Bellino. 
Il CAF CISL di San Bellino è aperto il martedì mattina dalle ore 10.00 alle ore 12.00. (Tel. 0425641333)

Assegno nucleo familiare: è un contributo statale per famiglie con almeno tre figli minori. È riservato a cittadini italiani o comunitari con ISE uguale o inferiore al limite prestabilito per ciascun anno. La richiesta può essere presentata al CAF di San Bellino entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento, e può essere ripetuta ogni anno finché sussistono i requisiti.

Bonus energia (elettricità e gas): è una riduzione tariffaria statale che viene concessa alle famiglie con soglie di ISEE diversificate. Hanno inoltre diritto al bonus elettrico per disagio fisico tutti gli utenti presso i quali vive un soggetto costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questi casi serve un’apposita certificazione dell’ULSS 5 Polesana di Rovigo. La domanda può essere presentata presso i CAF convenzionati e rinnovata annualmente.

Contributo per i libri di testo: è un contributo statale/regionale dato per sostenere le spese relative ai libri di testo per la scuola media e superiore. Il contributo viene erogato sulla base dell’ISEE. Il bando esce annualmente.

Buono Scuola: è un contributo regionale per famiglie di studenti frequentanti le scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado pubbliche, paritarie e non paritarie, che abbiano sostenuto delle spese per tasse, rette, contributi d’iscrizione o di frequenza. Per gli studenti diversamente abili il contributo è finalizzato anche al sostegno delle spese per le attività didattiche in orario scolastico. Il bando esce annualmente. La domanda va presentata tramite il CAF.

Bando case ERP (Edilizia Residenziale Pubblica): è un bando regionale che esce annualmente, la cui domanda va rinnovata di anno in anno anche per coloro che sono già in “graduatoria”, e permette di partecipare all’assegnazione di alloggi pubblici ERP concessi a condizioni agevolate e a tempo indeterminato.

Contributo abbattimento barriere architettoniche: è un contributo statale/regionale a cadenza annuale per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Le domande devono essere presentate prima dell’inizio dei lavori o dell’acquisto di facilitatori.

Telesoccorso/telecontrollo: è un servizio regionale gratuito di controllo telefonico per consentire alle persone, in particolare sole (anziani, disabili, ecc..), di segnalare situazioni di difficoltà ed emergenza. All’utente viene consegnato un apparecchio che lo mette in contatto con un centro di assistenza attivo 24 ore su 24. Gli operatori chiamano una o più volte alla settimana gli utenti, previo accordo, per verificare che tutto sia in ordine. La domanda si presenta all'Ufficio Servizi demografici e sociali del Comune.

Impegnativa di cura domiciliare (ex assegno di cura): è un contributo regionale che viene elargito, sulla base dell’ISEE, alle famiglie che abbiano in carico presso il proprio domicilio un anziano, un malato di Alzheimer o altra persona non autosufficiente. A tale contribuzione accedono anche le famiglie che utilizzano, ai fini dell’assistenza, badanti regolarizzate.

Assistenza Domiciliare Integrata (ADI): è un servizio svolto dall’ULSS 5 Polesana di Rovigo, offre prestazioni socio-assistenziali e sanitarie presso il domicilio dell’assistito. Il servizio è finalizzato al mantenimento della persona in difficoltà nel suo naturale e quotidiano ambiente di vita e di relazione.

Agevolazione Trasporti: i pensionati e gli invalidi con invalidità superiore al 66%, possono chiedere alla Provincia, attraverso il Comune di residenza, agevolazioni per gli spostamenti su mezzi di trasporto pubblico locale. Questo sulla base del reddito.

Contrassegno invalidi: è una speciale autorizzazione rilasciata a tutti coloro che hanno problemi di deambulazione e ai non vedenti, per consentirne la circolazione e la sosta in deroga a limitazioni e/o sospensioni. La richiesta va fatta al Servizio intercomunale di Polizia Locale di Bagnolo di Po (Tel. 0425714933).

Riduzione canone telefonico: se il nucleo familiare rientra in determinati parametri sociali ed economici, può chiedere una riduzione del canone mensile a Telecom. Per informazioni occorre rivolgersi alle associazioni di categoria o sindacali.

Esenzione Ticket: l’esenzione è prevista per determinate categorie di persone, per fasce di età, di reddito o per malattie croniche invalidanti. Per informazioni telefonare all’ULSS5 Polesana di Rovigo (Centralino Tel. 04253931).